febbraio 19, 2021

Come scegliere il nome del blog?

La cosa forse più importante quando si decide di aprire un blog è la scelta del nome! Ero partita con l'idea di creare un pdf con nomi e aggettivi che, combinandoli insieme, potessero ispirarti a trovare quello più giusto per te, ma il nome è qualcosa di così personale che ho deciso di darti semplicemente dei consigli su come arrivare alla soluzione migliore.

So a cosa stai pensando: "Simona, questa è la cosa più semplice del mondo!"

Lo so, può sembrare una cosa semplice, MA se non è pensato e ragionato per bene, la scelta sbagliata del nome può causare grandi problemi. Te lo dice una che in fatto di errori è abbastanza esperta.

Da dove partire nella scelta del nome del blog?

Dipende.

  • Perché vuoi aprire il blog?
  • Qual è la tua Missione?
  • Il tuo obiettivo?
  • È un blog personale? Professionale? Un misto?
  • Quale sarà lo stile che ti contraddistinguerà?
  • Quale il tono di voce?

Ok, sono domande che ti ho fatto spesso nei miei post a tema Blogging, ma senza queste risposte è difficile partire col piede giusto ed evitare spiacevoli ripensamenti dopo. Perché il problema non è cambiare nome: è farlo quando il tuo blog ha un'ottima posizione su Google, e facendolo azzeri tutto il lavoro fatto fino a quel momento (te lo dico sempre grazie alla mia infelice esperienza).

Quindi, rifletti sul TUO PERCHÈ e se vuoi puoi aiutarti con la mia guida gratuita!

Oddio, mi sembra di sentirti in questo momento "Simona, ci stai facendo due bolas così con questa storia della Mission... anche col nome del blog? Eddai..."

Che posso dirti... Nei miei anni di esperienza posso assicurarti che non poche blogger si sono sentite intrappolate in un nome che non sentivano più loro: me compresa. Ciò che ti sto consigliando di fare è partire bene per poi dedicarti alla creazione dei tuoi contenuti sul blog e alla cura della tua community sui social.

Quindi ti suggerisco 2 metodi che per me sono stati efficaci nello scegliere il nome de La Creative Room.

Metodo 1: il brainstorming.

Prendi carta e penna perché è giunto il momento di fare il caro e vecchio brainstorming. Su un foglio inizia a scrivere:

  • le parole che senti vicino a te, che ti rappresentano
  • gli aggettivi che esprimono la tua personalità
  • soprannomi con i quali sei conosciuta

Su un altro foglio di carta combina le parole scritte abbinando un nome e un aggettivo, due nomi o ancora un avverbio e un aggettivo e inizia a scrivere i nomi che ti piacerebbe dare al tuo blog e che richiamino l'idea della tipologia di blog che vuoi aprire.

Fai poi una ricerca su Google e guarda se esistono già sia il nome che il dominio; in questo caso puoi o cambiare nome, o aggiungere un articolo se proprio vuoi tenerlo (come ho fatto io nel mio caso).

Ricorda due piccolissimi accorgimenti: fa che sia facile da ricordare e che non sia composto da troppe parole. Le persone dovranno poi cercarti su internet e se gli complichi la vita lasceranno perdere.

Se sei una eterna indecisa, come me, fatti aiutare! Io, per esempio ho consultato mio marito e i miei figli: ho scritto dei nomi che mi sarebbe piaciuto utilizzare e dalla votazione è uscito vincitore La Creative Room.

Non dimenticare che puoi sempre optare per la soluzione infallibile, ovvero...

Metodo 2: utilizza il tuo nome!

Perché non l'ho mai fatto? Perché fino a qualche anno fa non sapevo cosa ne sarebbe stato del mio futuro lavorativo: non avevo le idee chiare come le ho adesso!

Ecco perché gli errori, i fallimenti, sono fondamentali per crescere.

La Creative Room non è un marchio, non è uno studio, non è un'azienda. Quella stanza creativa si trova nella mia testa, dove vengono ideati i contenuti utili ad aiutarti, ispirarti e motivarti.

La Creative Room è solo lo spazio virtuale nel quale esprimo le mie passioni; una stanza nella quale accolgo chi è interessato a parlare degli interessi che abbiamo in comune; un luogo in cui non può mancare la creatività. 

Il blog non deve restare immobile per sempre! I cambiamenti non devono spaventare, soprattutto quando si parte da una identità anonima e si arriva ad un concetto di Personal Brand.

Grazie ai social (questo glielo devo concedere) sono emersa da quella identità anonima e sono conosciuta come Simona, una donna sui 40, appassionata di Blogging e Planning, che si racconta anche senza trucco e che si sta affermando come esperta della piattaforma Blogger.

Perché non ho cambiato nome al blog, allora? Perché ormai La Creative Room è ben posizionata su Google: non posso e non voglio compromettere il lavoro di anni.

Hai notato, però, il logo? È il mio nome a prevalere!

Questo è un chiaro segno che c'è una persona dietro tutto il lavoro sul blog e per me è il chiaro indizio di Personal Brand. Anche se minimo.

Altra storia se tu sei una professionista, conosciuta per il tuo nome. Scegli da subito questa opzione!

Conclusione finale...

Qualunque sia il nome che hai scelto, o che sceglierai, per il tuo blog ricorda che deve prima di tutto piacere a te! Lascia che ti rispecchi, che esprima una tua visione di blog e di comunicazione.

Se un giorno vorrai cambiarlo, ti prego NON fare il mio stesso errore!

Modifica il logo, ma NON toccare l'URL del tuo blog!

Io te l'ho detto 😉.


E tu come hai scelto il tuo nome? È stato facile? Lo hai mai cambiato?

Lo sai che adoro leggere ciò che pensi, soprattutto sapere se il post ti è stato utile ♥


2 commenti:

  1. Il mio nome è nato a caso o meglio dalla mail che avevo creato per gioco. È una storia lunga...forse potrei raccontarla nel blog. In sintesi: sette anni fa il nome mi si sposava a pennello, visto che il blog era puntato sulla madre di adolescenti che ero. Oggi lo trovò un po’ lezioso (per non dire di chi arriva cercando ben altro🤣🤣🤣) ma non ho voluto cambiarlo perché comunque mi caratterizza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No non dirmi che arrivano certe visite al blog? 🤣
      Sarebbe interessante leggere la storia di come nasce il nome di un blog, soprattutto per noi della "vecchia guardia", quando ai nostri tempi ci lasciavamo trasportare dai sentimenti e partorivamo nomi comprensibili solo a noi stessi 😅.
      Anzi credo che lancerò la proposta su Instagram 😍

      Elimina

Grazie di aver commentato il post!
Il tuo commento sarà pubblicato dopo l'approvazione dei moderatori.

Per favore NON lasciare link, a meno che non siano richiesti espressamente nel post stesso.
I commenti con link non richiesti verranno considerati come SPAM e quindi subito cancellati.
So che capirai ;)

Lasciando un commento dichiari di aver letto la mia Privacy Policy