8.2.19

Come utilizzare e organizzare le etichette di Blogger

editato il 8.2.19 da Simona S. 2 commenti


Come utilizzi le etichette di Blogger? Come fossero tags o categorie?
O peggio ancora come hashtags?
Se sotto al tuo ultimo post hai inserito più di 5 etichette, sì lo stai usando come hashtag, e credimi è il modo più sbagliato per farlo!

Le bloggers che hanno un blog con WordPress hanno vita piuttosto facile.
Nell'interfaccia della creazione dell'articolo, infatti, hanno la possibilità di inserire in due e dico DUE spazi appositi la categoria e i tags. Possono persino scegliere se quella categoria debba essere una sottocategoria.
Sì.

Ma io e te cara amica e compagna di mille peripezie nel mondo di Blogger (che comunque io adoro) non siamo così fortunate e dobbiamo stare sempre un passo avanti!

In questo post condividerò con te il sistema che ho utilizzato per:
  1. definire gli argomenti principali
  2. ripulire il blog dalle vecchie etichette
  3. cosa farne delle etichette 'occasionali'.


Ma prima di partire devo assolutamente rispondere alla domanda posta ad inizio articolo.

Come definisco le etichette di Blogger: categorie o tags?

Senza ombra di dubbio le considero categorie!
E anche per un semplice motivo: suddividere i post in categorie, non solo aiuta l'utente a navigare meglio nel nostro sito, ma ci aiuta anche nella indicizzazione.

E qui entriamo nel fattore SEO che non è il mio campo, ma se fate una ricerca in rete troverete tante fonti validi che spiegano come migliorare la SEO di un blog.
Io ti consiglio di leggere qualche articolo di seoblog.giorgiotave.it
Per quanto riguarda i consigli base per la piattaforma Blogger, pubblicati fin'ora nel mio blog, ti invito a leggere il mio post su cosa settare nel tuo blog.

Torinamo a noi!
Una volta stabilita la natura delle etichette di Blogger, dobbiamo cercare di definire quali categorie saranno le principali e quali no; questo lavoro non possiamo farlo attraverso il pannello di amministrazione, dobbiamo piuttosto definirle a priori, per poi decidere quali inserire.

Le categorie sono argomenti specifici che danno una giusta impronta al tuo blog.

Prendiamo il mio caso. Quando ho analizzato il mio blog, mi sono focalizzata sugli aspetti principali della mia comunicazione.
Ancora una volta, l'analisi prevede la risposta alle tre domande che formano il mio modulo delle 3 C:
Cosa voglio comunicare?
A Chi voglio comunicarlo?
Come voglio comunicarlo?

In questo caso prenderò in esame la prima domanda: cosa voglio comunicare.
Se non conosci gli ingredienti e le dosi giuste per fare una torta di mele difficilmente verrà deliziosa.
Lo stesso concetto vale per il blogging: se non conosci gli argomenti (ingredienti) e il modo in cui dosarli, il tuo blog tratterà di tutto e di niente!
La conseguenza sarà che i tuoi lettori si sentiranno confusi, senza riuscire a collocarti in nessun posto e alla fine smetteranno di leggerti.
È una triste conseguenza, lo so.

Se stai annuendo leggermente con la testa a questo punto del post, sei pronta per dare la svolta al tuo blog!

Cosa voglio comunicare?

Io ho una grande passione: il Blogging, e lo tratto in tutte le sue sfaccettature, siano esse consigli sui contenuti che tutorial per migliorare la grafica.
Due macro argomenti quindi vanno a definirsi: il Blogging e i Tutorial di web design, categorie nelle quali si distribuiscono la maggior parte dei miei post.

Nei miei articoli di Tutorial non parlo, però, solo della piattaforma Blogger, ma anche di WordPress. Queste andrò a definirle come sottocategorie, e come tali compariranno nel mio menu del blog.

In questo post non parlo di Blogging in generale, ma di come utilizzare le etichette di Blogger, ma quest'ultimo non è una sua sottocategoria.
Come comportarmi allora?
Personalmente inserisco entrambe le etichette (blogging + blogger) perchè vanno a toccare entrambi gli argomenti.
E mi fermo qui!

Non andrò di certo ad inserire altre parole chiave con la speranza che facciano da esca per i motori di ricerca: sarebbe un grosso errore!

Less is more vale anche in questo caso: più ordinato ed essenziale è il blog e meglio è!
Fidati, io lo sto sperimentando!

Una volta che hai definito la struttura gerarchica delle categorie da trattare nel tuo blog, non hai più scuse: devi eliminare il superfluo!
Questo processo io lo definisco blog decluttering.

Come ripulire le vecchie categorie

Ti invito ora a dare uno sguardo alle etichette che hai inserito nel corso degli anni, o comunque da quando hai aperto il blog. Sono tante, vero?
Come fare ad eliminare quelle etichette che non utilizziamo più? Come facciamo a collocare una serie di post sotto una nuova etichetta?
Aprendo un post per volta? Assolutamente no!
Con Blogger c'è un sistema facilissimo e veloce!

Aggiungi / Rimuovi etichette
Vai all'elenco dei tuoi post e seleziona quelli ai quali hai deciso di modificare l'etichetta (vedi immagine).
Se selezioni una etichetta per un post nel quale non è presente, questa si andrà ad aggiungere.
Qualora l'etichetta fosse già presente andrai a rimuoverla.



Crea nuova etichetta
Per crearne, invece, una nuova ti basterà cliccare su 'nuova etichetta', e questa si andrà ad aggiungere non solo ai post selezionati, ma anche all'elenco delle etichette nell'interfaccia della creazione dei post.



Cosa farne delle etichette occasionali?

Le etichette occsionali sono quelle che abbiamo utilizzato per uno o due post e che sappiamo non essere davvero fondamentali.
Ovviamente ti consiglio di farne pulizia! Come, te l'ho appena mostrato sopra.


E ora un piccolo regalo per te!


Anche questo post è giunto al termine e spero ti sia utile.
Come sempre ti invito a lasciare un commento se hai dubbi o domande da pormi.
Di queste cose mi piacerebbe tantissimo parlarne di persona attraverso le dirette su instagram: fammi sapere cosa ne pensi :)








Aiutami a crescere, condividi il mio post!
Grazie!



2 commenti:

  1. Queste indicazioni sono chiarissime e mi hanno aiutata molto a fare pulizia nelle mie categorie.
    GRAZIE
    Eli

    RispondiElimina

Grazie di aver commentato il post!
Per favore NON lasciare link spam, a meno che non siano richiesti espressamente nel post stesso.
I commenti con link non richiesti verranno cancellati.
So che capirai ;)

Lasciando un commento dichiari di aver letto la mia Privacy Policy