16.12.16

A cuore aperto su bloggers e blog designer: il mio punto di vista!

16.12.16 13 Commenti
ATTENZIONE!!! Questo post potrebbe causare disturbi a chi è troppo suscettibile o scatenare (nel migliore dei casi) una sana e, spero, costruttiva discussione.

Approdare nel mondo del blog, la blogosfera, significa entrare a far parte di una realtà virtuale che poi tanto virtuale non resta.
Attraverso il blog, come già detto anche passato, possiamo trasmettere le nostre passioni e, in molti casi, lanciare una vera e propria attività lavorativa, che parte sì da un nostro hobby, ma che richiamando l'attenzione di probabili clienti, richiede un grande impegno.

Voglio parlare non per esempi, ma prendendo il mio caso specifico.

Negli anni ho maturato una certa esperienza, che non sempre ho ostentato, ma, restando umile nelle mie capacità, sono andata avanti con la speranza che avrei fatto di questa mia esperienza non un hobby, ma un vero e proprio lavoro.

Col tempo sono arrivata a darmi una definizione: Creative Blog designer. (che in inglese fa sempre molto più figo)
In quanto tale metto a disposizione le mie conoscenze, frutto di studi da autodidatta, di approfondimenti (anche esagerati a volte) e di esercitazioni 'sul campo' che mi hanno portata fino a qui, ovvero ad essere punto di riferimento per alcune blogger che, attraverso vari canali - email, messaggi su instagram e su facebook - mi chiedono consigli sulla grafica del blog o sulla gestione dei social. E non mi limito solo a dare una risposta fugace, se ce n'è bisogno, dedico tutto il tempo necessario.

Mi faccio pagare per tutto questo?
No!
Questo significa che sono meno professionale rispetto ad altre blog designer?
Assolutamente no!
Ritengo, semplicemente, che ci sia qualcosa di molto più importante che farsi pagare per sentirsi professionisti seri e arrivati: la fiducia!


Il mio lavoro, quindi, non consiste solo nel cercare di cogliere i gusti, il desiderio e le aspettative del cliente; in particolare consiste nel trasmettergli fiducia e sicurezza, perchè parliamoci chiaro, oltre questo schermo dal quale state leggendo ci potrebbe chiunque...
E allora questo compito vi sembra poca cosa? Provateci e fatemi sapere.

Coltivare questo tipo di rapporto forse è anche più difficile del lavoro stesso. Se una persona vi commissiona un logo e voi dapprima siete gentili, carine, ma alla decima richiesta di modifiche non prestate più la stessa attenzione e cura, state pur certi che quella persona non tornerà più da voi. E allora, anche se il logo sarà superstrafighissimo, e gli avremo fatto la foto che su instagram coglierà un sacco di cuoricini, ma il cliente è insoddisfatto, magari dopo aver pagato fior fiori di quattrini, voi potrete dire di aver svolto un buon lavoro?

Io non ci dormirei la notte! E forse è anche per questo che non ho raggiunto grandi numeri (sigh).

Ci sono tante creative designer che fanno cose bellissime, certo, ma sono tutte uguali!
Capisco il mio stile che deve sempre emergere, ma non può essere la proposta dominante.
Se c'è una cosa che so fare, forse pure troppo, è mettere da parte i miei gusti per soddisfare quelli del cliente, anche se questo significa presentare un lavoro che non sento mio... ed in effetti non è mio: è del cliente!
E' lui che deve essere soddisfatto alla fine, non il mio gusto del senso estetico; alla fine quel lavoro sì comparirà nel mio portfolio (a mia discrezione, ovvio) ma non per questo dovrà per forza di cose rispecchiare il trend del momento in barba a ciò che il cliente mi ha chiesto.

Torniamo sui numeri, quei grandi numeri...
Sono davvero i numeri che determinano la bravura di una blog designer o il saperci fare di una blogger?
Beh, forse in passato avrei risposto di sì, ma vedendo l'andazzo del momento.... dico no!!!

Ci sono blogger che faticano ad emergere, voi non sapete nemmeno quanto. Anche un post scritto bene (come magari il mio?) non avrà lo stesso feedback, in termini di commenti e visite, di un altro con tante belle immagini ma scarso di contenuti. Non a caso instagram sta rimpiazzando il blog... ma questo è un altro discorso.
Ma questo significa stereotiparsi? Diventare un copia e incolla di quella blogger che ha ottenuto successo, solo per sentire anche io la soddisfazione dei grandi numeri?
No, io no!
Io dico sii te stessa, sempre e comunque!

credit photo

Alla fine non sono i numeri che contano: certo su instagram vedrai tanti cuoricini sotto la tua immagine, tante visite sul tuo blog... ma è la prova tangibile di chi ti segue con affetto e attenzione che fa la differenza, e la fa con i commenti!

Avrei tanto da dire anche sulla questione del numero dei followers che non cresce mai, nonostante ce ne siano 5/6 di nuovi al giorno, ma di questo ne parlerò in un altro post.

Mi piacerebbe tanto sapere cosa ne pensate voi, care, dell'argomento trattato in questo post.
Lasciate un commento, anche se non lo avete mai fatto, sarà un piacere conoscervi :)

13 commenti:

  1. ahhhh ma tu oggi mi vuoi far litigare con qualcuno. Io scendo giù col carico da 1000. Ma io dico anche no alle pseudo crafter blogger, pseudo designer blogger, pseudo creative blogger e chi più ne ha più ne metta che si nutrono di un substrato di reti alquanto sterili e che secondo me appiattiscono il panorama creativo italiano. Vista una di quella rete e come se le avessi viste tutte :-( ... e se questa è la legge dei numeri, io sono e voglio rimanere una persona in barba a chi crede di potersi nutrire di numeri!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sapevo che questo post sarebbe stato pane per i tuoi denti :D
      Beh, la proposta per il dibattito in diretta c'è sempre,ma lì bisogna far allacciare le cinture di sicurezza :D

      Elimina
  2. Questo post è quanto di più bello, sensato e appassionato io abbia letto nella blogosfera nell'ultimo anno. Sono assolutamente d'accordo con te sui blog in generale e sul blog design in particolare. Anche io penso che ormai le grafiche siano fatte un po' "con lo stampino" perchè si pensa che "se faccio il blog figo come quella lì che ha tanti follower allora ne ho tanti anche io"... e anche io penso che spesso i blog di valore, di spessore e di contenuto spesso non siano quelli più famosi. E considera che io faccio parte dei bookblog, in cui la "bravura" si misura dal numero di collaborazioni con le case editrici (di cui la sottoscritta non ha esperienza, ovviamente). Perciò ti prego, continua così, ad essere te stessa e a crederlo un valore! È consolante sapere che c'è qualcuno che ci crede ancora! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che complimentone Lara!!!!!!!!! Ma grazie centomilioni di volte!!! ♥
      Anche tu sii sempre te stessa, perchè le tue recensioni sono VERE!
      In particolare nel tuo 'campo' recensire onestamente è quasi una chimera!
      Continua così!

      Elimina
  3. Prima di tutto complimenti, non conoscevo il tuo blog ... ora si :-D e concordo con te ... essere se stessi sempre! In fondo le mode passano ... la creatività per fortuna più la usi più cresce ... In bocca al lupo :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Gege! Ho visto il tuo blog e fai delle cose molto interessanti!!! Forza, la blogosfera ha bisogno anche di te ;)

      Elimina
  4. SEMPRE UNA GRANDE!! complimenti!! tutto vero.. e mi trovi d'accordo sull'esempio del logo.. cosa a me successa.. non mi è piaciuto il comportamento distaccato freddo..cm se mi stesse facendo un favore..mah.. bisogna saperci fare con i clienti.. nel nostro lavoro ci vuole sempre tanta pazienza... sia se sei artigiana,grafica o altro.. tutto ciò che ti porta a stare a contatto con persone deve renderti più affabile!! o altrimenti scappano.. bacioni simona!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!!! *.*
      Mi dispiace molto per la cattiva esperienza e mi auguro che non sia la stessa persona concui ha avuto a che fare una mia amica...
      La fiducia è la cosa più difficile da ottenere, forse più dell'approvazione del proprio lavoro, se questa cade è arduo riconquistarla ;)
      Baci!!!

      Elimina
  5. Ciao carissima Simona,

    a tal proposito sono l'ultima persona a poterti dare una risposta
    poiché giungo ora dal mio adoratissimo blog dopo una lunga assenza dal web.
    Mai abbandonato, ma osservato in silenzio, con la speranza di poterlo rendere più utile.
    Riprendo ora le redini, e certamente devo aggiornarmi con tutte le tue splendide novità sempre utili.

    Per intanto vorrei Augurarti un meraviglioso 2017, ricco di ogni bene, salute e lavoro!
    Smack!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mary! Ma che bella sorpresa!!!
      Tanti auguri anche a te per questo nuovo che mi auguro si ameglio di quello appena trascorso :)
      Non vedo l'ora di rivedere attivo il tuo blog, ricco di dei tuoi splendidi lavori handmade!
      Un abbraccio forte :*

      Elimina
  6. Ciao Simona, sono passata dal tuo blog per la prima volta oggi e ho letto questo post, ringraziando che ancora qualcuno la pensi come te. Io mi sono avvicinata da poco al mondo dei blog, con l'intento di condividere le mie passioni, e guardando in rete mi sembra che ci siano troppi blog omologati. Davvero noioso. Cosa dire? Capisco che chi ne ha fatto una professione deve sbarcare il lunario, ma ammiro chi cerca di restare autentico contribuendo alla vera bellezza del web. Proprio come hai detto tu.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Dalila!!! E benvenuta nella blogosfera :D
      Passo a dare un'occhiata al tuo blog ;)

      Elimina

buzzoole code
Copyright © La Creative Room.