29.6.16

Tutta colpa dei social!?!

29.6.16

Quanto è in crisi il vostro blog?
Dopo quanto ve ne siete resi conto?
Come avete intenzione di reagire?


Il pensiero di questa 'tragedia' blogghiana mi era già venuto da tempo, ma dopo aver letto il post di Beatrice, del blog cremedecassis.it, mi ha confermato che non è semplicemente un dubbio che mi è apparso così dal nulla: è piuttosto un timore che potrebbe diffondersi fra le blogger, se non è già accaduto.

Mi rendo conto che non è da tutti essere blogger (perchè blogger lo si è dentro!): bisogna pensare ad un post, restare seduti anche per un'ora, scriverlo, leggerlo, rileggerlo, correggerlo, abbinargli un'immagine accativante che richiami il senso del post stesso, condividerlo sui social, magari riproporlo dopo un paio di giorni, aspettare che arrivino i commenti, rispondere ai commenti.

Cosa comporta tale rapporto blogger/lettori/followers?
Come minimo far visita ai blog di chi ha commentato per la famosa questione della blog-netiquette (come la chiamo io) e naturalmente commentare e seguire il blog.

Sui social network: scatti la foto, scrivi la descrizione, pubblichi la foto, arrivano i likes e i commenti, rispondi ai commenti.
Quale rapporto lega chi pubblica una foto e chi mette un like?
Alla fine, nessun rapporto 'confidenziale', come invece potrebbe instaurarsi attraverso il blog.

E allora cosa sta succedendo?
Partiamo dal fatto che le immagini sono diventate più efficaci delle parole, nell'attirare l'attenzione di papabili followers.
Un like e un doppio tap non costano alcuna fatica, e il più delle volte contano più questi fattori a mettere in risalto un account, che non il contenuto stesso.

Dite la verità: quante volte avete messo un cuoricino su Instagram solo perchè ce n'erano 500 e l'immagine non era chissà cosa di speciale?

Nei social ciò che conta è come veniamo influenzati dai trends, e infatti scrivono delle query appositamente per questo.

Credevate di far tutto da soli, eh?

Certo, bisogna dire che grazie ai social il traffico sul proprio blog, o sul proprio canale youtube, aumenta in modo esponenziale.

E voi, cosa ne pensate?
Quanto stanno pesando i social network sul vostro blog?
Lasciate pure un commento!

A presto ;)


16 commenti:

  1. Ciao carissssssimmaaaa è sempre bello tornare i tuoi post..
    allora io sono dell'idea che i social sono un nuovo mezzo di comunicazione, ma non approfondiscono molto la materia, vedi twitter hai solo 140 caratteri, cosa vuoi scrivere con 140 caratteri!!!
    però sono importanti, fondamentali direi, siamo in un mondo in cui ormai abbiamo accesso alla rete ovunque e le notizie rimbalzano prima da li che poi dai canali ufficiali, io dell'attentato di parigi l'ho letto su Facebook. Non a caso tutti i maggiori marchi o testate giornalistiche hanno un reparto apposito per i social network.
    ma d'altro canto non credo che i social sostituiscano un blog, c'è per quanto un'immagine può essere d'effetto o un testo di 140 caratteri può essere comprensivo, ci saranno sempre delle persone che vorranno sapere di più e per questo ci sono blog, giornali, e testate online.
    i blog, ovviamente quelli non amatoriali, sono sempre più visualizzati.. io nel mio piccolo ho un blog prettamente letterario con aggiunta di qualche altro argomento e diciamo che questa categoria di blog non è molto "apprezzata" nel senso che si siamo tantissimi ma non mai quanto i fashion blog, o di make-up blog, e via dicendo...

    per finire, io credo che l'uno non esclude l'altro, anzi i social devono interagire con il blog, se hai solo un blog, una pagina Facebook, un like, una convidisione di post e vedi che le cose interagiscono tra loro.. c'è io almeno la vedo così...
    per quanto riguarda fare la pecore, mettere like a caso perché già quella foto ne aveva mille, non mi è mai successo, mai lo farò, ho le mie idee. ovvio anch'io seguo molte star e metto un like nel loro mare di milioni di like, ma se metto un like è perché la foto mi è piaciuto, o il pensiero che ha espresso, non tanto per.
    ma capisco che purtroppo molti ormai neanche guardano la foto o leggono cosa hanno scritto cliccano like perché "lo hanno fatto tutti, se non lo metto anch'io sembrerò stupido".

    purtroppo più la tecnologia aumenta, più aumenta il bisogno di essere uguale agli altri.
    E io allora mi chiedo se è bello vivere così? con una costante spada di Damocle puntata addosso e appena tu non metti un like o non condividi quella cosa viene additato come "diverso".
    Beh io sono diversa, e ne vado orgogliosa, condivido cavolate e cose serie, non metto like a caso, amo seguire i miei attori e cantanti preferiti ma se dicono bischerate non gli sto dietro come una pecora, amo i social ma con criterio, uso instagram perché ho sempre amato la fotografia e raccontare un pezzo della mia vita, ma più di ogni altra cosa amo mettermi davanti al mio pc e scervellarmi a scrivere quel post sul quel libro, trovare le giuste parole, rileggere ottocento volte e non essere sicura al 100%, amo il brivido che ogni volta mi arriva quando qualcuno commenta il mio blog, e mi apprezza. Il blogging è una realtà diversa e ci nasci, io ho sempre saputo che volevo raccontare le storie, le storie che leggevo, (infatti ho sempre creduto che un giorno sarei diventata un critico ehehe) il blog permette questo, permette anche di trovare altre persone con la tua stessa passione, condividerla con loro.

    niente sono prolissa tantissimo (twitter non fa per me ed ecco il perché!!)
    Buona giornata. :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow,la tua analisi, il tuo pensiero, ha reso più completo il mio post. Grazie!!! :D
      Ecco è proprio questo di cui parlo: la blogosfera è una 'realtà parallela', nella quale, fortunatamente, pochi hanno la capacità di vivere resistendo alle continue pressioni del 'mondo di fuori'.
      Mi piacciono i social, ma nel blog mi trovo a mio agio, e quando dico che blogger si nasce... beh tu ne sei un esempio! ;)
      Così come tante altre blogger che conosco...

      Elimina
  2. E' verissimo tutto cio' che hai scritto. E' piu' immediato ricevere riscontri sui social,Facebook nel mio caso, basta postare una semplice foto anche di un lavoro non ancora finito e scateni curiosita', like, commenti. Il lavoro sul blog e' diverso, ti impegna diversamente. Il mio e' un craft blog, per cui devo terminare il lavoro, creare una giusta ambientazione x le foto, che sono l'arma vincente, farle ottime, creare post tutorial, scrivere assiduamente, e quindi creare spesso. Cosa che faccio, ma tra mercatini, ordini da prepare e progetti nuovi, tagliare sagome in legno ed altro..non riesco piu' a trovare il giusto tempo da dedicare al blog...e mi dispiace tantissimo. Perche' a parere mio, il blog va alimentato spesso x rimanere in vita, per ottenere la sua giusta visibilita', sui social invece e' tutto piu' veloce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Antonella! Il tempo è quel tiranno che per la maggiore ci tiene lontane dal blog!
      Io non so come facciano le blogger straniere a trovare il tempo per lavorare, crescere i figli, scrivere sul blog, tenere un canale youtube, aggiornare lo shop online, postare sui social... :D

      Elimina
  3. Secondo me, continuano a decretare la morte del blog, ma poi il blog continua a vivere e prosperare. Anche i marketer dicono che il blog è ancora molto efficace, in certi casi per le aziende lo è ancora più dei social. Per prima cosa il blog è tuo, sei tu a decidere le regole. Su un social invece rischi che da un giorno all'altro qualcuno faccia sparire una caratteristica che adoravi o introduca un nuovo sistema che proprio non ti va giù. E ti devi adeguare.
    Semmai i social stanno aiutando i blog: è più facile di prima per i blogger farsi conoscere e attirare lettori e followers proprio grazie alle condivisioni social.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, dimenticavo una cosa. Il blog richiede molto molto più impegno di una pagina facebook. La preparazione dei contenuti è ben altra cosa! Ma a me capita spesso di sfogliare notizie di corsa sui social e poi trovare articoli di blog interessanti da leggere. A volte metto un like per salvarlo per dopo e lo vado a leggere più tardi quando ho più tempo ;)

      Elimina
    2. Hai ragione Sara! Riconosco anche io che i social sono una grande porta verso i nostri blog ;)
      Sai cos'è che a volte mi ha sconcertato? Quando ho detto di avere un blog, e ho consigliato a ragazze amanti del mondo fashion di aprirne uno, mi è stato chiesto 'Cos'è un blog?'... ed io 'COOOSA?' O_O

      Elimina
    3. Ahahaha! A volte capita di sentirne di cose strane! ;)

      Elimina
  4. E anche i commenti che lasci sui blog vanno "pensati"! Non è che vai, metti un like e sei a posto. A volte io ci metto di più a commentare un blog che fare un post. Ok, io non sono una blogger, io ho un "diario di lavoro": niente foto studiate e post spesso brevi ma il tempo che ci passo è comunque consistente. Non ho mai avuto millemila commenti quindi per me è cambiato poco ma certo tanti blog sono stati abbandonati per altri lidi. Anche io ci avevo pensato (tanto nessuno mi segue davvero e io ho poca voglia di fare) ma alla fine ho deciso di no, finché riesco starò lì. Però non c'è quasi più nessuno...
    Un sorriso
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna, innanzitutto ti faccioi complimenti per il tuo blog: tu sei una blogger, a prescindere dall'argomento trattato!
      Che i followers siano un po' 'spariti', beh hai ragione... Ma nel mio caso non dò la colpa tanto a loro, quanto a me stessa, che non ho avuto costanza, tempo e avolte coerenza nel mio blog.
      Ora, dopo tanto tempo, ho bene in mente dove voglio arrivare con il mio blog: la mission, il concept, il target... questi sono elementi da tenere sempre a mente, se si vuole raggiungere i propri obiettivi ;)

      Elimina
  5. Ah, sai una cosa che mi è venuta in mente? C'è un aspetto in cui i social hanno cambiato il modo di comportarsi online, specialmente sui blog. Con i social siamo tutti abituati a cliccare "mi piace" e si è persa l'abitudine di commentare. Più facile e immediato cliccare un tasto con una faccina piuttosto che articolare un pensiero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti!!! Sembra quasi un invito ad usare il meno possibile la propria testa -.-

      Elimina
  6. In effetti in questo periodo c'è una stanchezza generale nei blog, che ho notato da un po' (io sono la prima della lista eh!).
    E certo Facebook e Instagram sono decisamente più immediati. Però non sono d'accordo sul fatto che si commenti di meno, anche lì si interagisce abbastanza e anzi, con il fatto che è un mezzo più veloce, trovo che i commenti spesso siano più sinceri di alcune frasi fatte che trovi ricorrenti nei post...
    Io poi non sono una che commenta tantissimo, quindi magari non faccio testo, però la penso così! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente hai sollevato un altro aspetto: la modalità in cui si interagisce!
      La velocità nel lasciare un feedback non corrisponde propriamente alla spontaneità pensata e scritta nei commenti di un blog!
      Grazie mille per il tuo intervento :)

      Elimina
  7. argomento interessantissimo.... per come la vedo io i socials sono una naturale prosecuzione dei blog. Mi spiego meglio, i socials rappresentano una via alternativa alla comunicazione, potremmo definirla una comunicazione giovane e sopratutto veloce. Ma la velocità implica necessariamente la perdita di una cosa fondamentale che è la possibilità di fare storytelling, caratteristica innata dei blog e sopratutto del blogger (haimè non tutti riescono a fare storytelling). Il problema è piuttosto una visione miope di chi scrive, ed in questo sono d'accordo con te blogger si nasce, perchè si scrive per un bisogno personale di comunicare poi ben vengano traffico e followers.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' esatto!!! Io sto riscoprendo il gusto di scrivere e di vedrà nel mio prossimo post che uscirà mercoledì :D
      Con i social devo fare ancora 'amicizia' vera e propria, sarà che ho anche un cell che ogni tre per due s'impalla e non mi permette così social come vorrei -.-

      Elimina

I tuoi commenti sono un vero toccasana per il mio blog! Grazie per il tuo contributo :*