Visualizzazione post con etichetta blogger. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta blogger. Mostra tutti i post
Come creare un indice dei contenuti nel tuo post
novembre 27, 2020

In un post ricco di informazioni, per rendere la lettura scorrevole e piacevole, può risultare dividere il testo in paragrafi. Ancora più utile è facilitare la navigazione del post con un Menu Argomenti, che, grazie ai link interni, riesce a farti saltare da un punto all'altro sempre all'interno dello stesso post.

Sono certa che una delle domande che ti verranno in mente è: devo inserire il menu in tutti i post che pubblico? La mia personale opinione è no.

Di fatto in questo post avrei anche potuto non inserire un menu, perché non credo ce ne sia necessità; questo post è semplicemente un tutorial che si esaurisce in pochi, brevi passaggi. Nonostante ciò, ho voluto mostrarti il funzionamento dei link interni.

Ricorda, infatti, che quando scrivi sul tuo blog lo stai facendo per gli altri. Ogni tipo di contenuto è diverso dagli altri, e ciò che conta è il beneficio che l'utente ne deve trarre dalla sua esperienza di navigazione.


Come funzionano i link interni.

Essendo dei link, hanno la funzione di collegare un punto A ad un punto B, solo che il punto B non si trova al di fuori della pagina che stiamo visualizzando, ma all'interno del post stesso.

Questi tipi di link (ma in genere tutti i link) vengono chiamati ancore, proprio perché creano dei punti di ancoraggio visibile anche nell'url perché preceduti dal simbolo #.

Essendo un collegamento fra due punti, il codice HTML presenterà due tag <a> che notoriamente racchiudono un link (o come si chiamava agli inizi 'collegamento ipertestuale').

Sappiamo che il tag <a> ha al suo interno l'attributo href che richiama il punto di ancoraggio, ovvero dove ci porterà quel link una volta cliccato. Ciò che differenzia questo tag dagli altri che definiscono un link classico, è l'inserimento, all'interno dell'attributo href, della parola ancora che preceduta dal simbolo # ci porterà in un punto specifico dentro il post stesso.

Il secondo tag <a> ha, invece, al suo interno l'attributo name, nel quale viene scritto il nome univoco che aggancerà il link collegato (quello che si trova nel menu argomenti per intenderci).

Lo so, sembra difficile... Ma credimi, è molto più difficile spiegarlo che mostrartelo.

Ecco come si presenta il codice HTML:

il primo:

<a href='#ancora'>voce menu</a>

il secondo:

<a href='' name='ancora'></a>

Noterai che anche il secondo tag <a> ha al suo interno l'attributo href ma rimane vuoto; sono costretta ad inserirlo solo perché, altrimenti, Blogger mi darebbe errore nella fase di salvataggio. Non preoccuparti non dà comunque nessun problema.

Il secondo tag può essere inserito prima dell'intestazione (h2, h3,...), oppure prima di un blocco di testo che ritieni importante.


Come si usano i link interni in Blogger?

Ecco, questa sì che è stata un sfida. Come per ogni cosa del resto. Ma, proprio come per ogni cosa qui su Blogger, ho trovato il modo per farlo funzionare senza avere troppi problemi.

Prima che tu venga presa (o preso, perdonami il mio pubblico è prevalentemente femminile) dall'entusiasmo e corra ad aggiungere i tuoi link interni, tieni a mente questo prezioso consiglio: inseriscili SOLO, e ripeto, SOLO quando il tuo post è pronto per essere pubblicato, perchè Blogger ha il brutto vizio di correggere i link che secondo lui non sono scritti correttamente.

Insomma, io te l'ho detto.


Personalizzare il menu argomenti.

L'obiettivo principale del mio blog è quello di aiutarti a migliorare il blogging, sia nei contenuti ma soprattutto nella parte estetica, scrivendo tutorial che siano di facile comprensione, perchè anche io ho iniziato come autodidatta, perciò conosco le difficoltà nel capire certi procedimenti.

Ci sono, però, dei passaggi che richiedono un minimo di conoscenza di CSS, ovvero quei codici che determinano lo stile grafico di una pagina web.

Quanto ne sai di CSS? Ti piacerebbe imparare di più sull'argomento? Fammelo sapere nei commenti!

Perché ti ho parlato di tutto questo? Perché il menu avrà bisogno di essere personalizzato proprio grazie al CSS, e se non sai dove inserire i codici ho, guarda caso, appena aggiornato un mio vecchio post che ti spiegherà come fare.

Il codice si divide in due parti: il codice HTML, che dovrai inserire nel post, e il CSS.

Crea il box che contiene il menu.

Il menu argomenti è un elenco di link che puoi creare facilmente utilizzando il tasto sulla barra di formattazione; nel mio post lo trovi come elenco numerato, ma tu puoi usare anche quello puntinato.barra formattazione di Blogger

L'elenco si trova a sua volta nel tag <nav> che sta per navigation. Ed ecco come si presenta il codice HTML:

<nav>
<ul>
<li><a href='#ancora-1'>voce menu</a><li>
<li><a href='#ancora-2'>voce menu</a><li>
<li><a href='#ancora-3'>voce menu</a><li>
</ul>
</nav>

Il codice che devi inserire nel punto di ancoraggio, invece, è questo:

<a href='' name='ancora-1'></a>

A questo punto devi personalizzare lo stile del tag nav, ovvero l'elemento che contiene il menu argomenti, attraverso il CSS. Aggiungi il selettore class all'interno in questo modo.

<nav class='nav-demo-arg'>
<ul>
<li><a href='#ancora-1'>voce menu</a><li>
<li><a href='#ancora-2'>voce menu</a><li>
<li><a href='#ancora-3'>voce menu</a><li>
</ul>
</nav>
 

Ovviamente puoi cambiare il nome del selettore, l'importante è che non sia uguale ad altri già presenti nel tuo codice per non rischiare di modificare altri elementi. 

.nav-demo-arg { background: #eaeaea; padding: 20px; } .nav-demo-arg ul { padding: 0 !important; }

Questo è il risultato.

Per modificare il colore dello sfondo devi cambiare il valore dopo il simbolo #.
N.B. Il colore dei link cambia a seconda del colore impostato nel tuo tema.

Che tu ci creda o no, questo è tutto! Ricorda solo di inserire il menu SOLO prima di pubblicare il tuo post e SOLO nella modalità Visualizzazione HTML.
Se hai domande, dubbi, problemi, sentiti libera/o di scriverlo nei commenti.

SALVA IL POST!

Dove inserire i codici CSS nei temi di Blogger
novembre 02, 2020

Quando si costruisce un sito, la prima cosa che si fa è creare una cartella nella quale sono presenti due files indispensabili: index e style. Il file index, che può avere diverse estenzioni a seconda del linguaggio che si usa (html o php per esempio), contiene la struttura della homepage che risulterebbe molto scarna sotto l'aspetto grafico se non fosse collegata al CSS.

Il codice CSS (Cascading Style Sheets, in italiano Foglio di Stile) aiuta a cambiare l'aspetto grafico, a rendere piacevole la struttura dando colore al contenuto dei nostri blog.

Solitamente il foglio di stile è un file a parte, riconoscibile dal nome stesso style.css, ma in Blogger si trova nella stessa pagina dove è presente l'intera struttura del blog.

Più di una volta mi è capitato che mi venisse chiesto dove va inserito il codice CSS, così ho deciso di aggiornare questo vecchio post (classe 2014) per mostrarti, in un brevissimo tutorial, dove è collocato il tuo foglio di stile.

Vai in Tema e poi in Modifica HTML (accedi cliccando i 3 puntini).

Scorri fino a quando troverai il tag < b:skin >. Questo tag contiene il foglio di stile, quindi il CSS, del tuo blog.

Ora scorri ancora un po' più giù, fino a quando non compariranno i classici codici, le regole, del CSS.

Ogni regola (il codice) è composta da:

.selettore { proprietà: valore della proprietà;}

.corpo { color: #codice-colore; } 

È importante che ogni regola venga chiusa dalla parentesi graffa } altrimenti verrà compromesso lo stile.

Quindi per inserire un codice nel CSS di Blogger, ma non solo, ogni regola deve incastrarsi perfettamente con le altre, lasciando ad ognuno il proprio spazio.

Se hai domande, per favore lasciale nei commenti qui sotto, infondo lo sai quanta felicità mi procurano :)

Favicon di Blogger: come modificarla
maggio 23, 2020
Blogger, dopo molti anni, ha deciso finalmente di apportare delle modifiche al pannello di amministrazione, la cosiddetta dashboard.



Di base l'aspetto sembra lo stesso: appena entri nel pannello di controllo di Blogger ti trovi nell'interfaccia che riguarda i Post del blog.
L'interfaccia dell'elenco dei Post, così come quella delle Pagine e delle Impostazioni, non ha subito modifiche rilevanti.

Le modifiche rilevanti sono state fatte nell'interfaccia delle Statistiche, dei Commenti, del Layout e del Tema.
Non starò qui ad elencare tutte le piccole cose che non vanno nelle nuove modifiche, perché bisognerebbe farne un video (e forse lo farò), ma non sempre cambiamento è sinonimo di miglioramento.

In Layout, infatti, è sparita l'opzione del widget Favicon e quindi sembrerebbe impossibile da modificare.

Cos'è la favicon?


È quella piccola immagine che nella finestra del browser compare alla sinistra del tuo URL, e che da qualche tempo compare anche nei risultati di ricerca accanto ai titoli dei post mostrati.

È importante avere una favicon?


Sì, è importante! E non lo dico solo io, ma gli esperti di SEO, che studiano e si aggiornano costantemente sulle novità di Google e del suo criterio di mostrare i risultati di ricerca.

La favicon ha quindi guadagnato maggiore valore con gli anni, perché identifica immediatamente il brand, in modo univoco.

Lasciando la favicon di Blogger, il tuo blog perderebbe di identità e sarà solo uno dei tanti blog ospitati su questa piattaforma.
Ma lo stesso vale per i blog ospitati su qualsiasi piattaforma gratuita, come Wordpress ad esempio.

Come modificare la favicon in Blogger nella nuova versione?


Nella nuova versione dell'interfaccia del Layout è sparita questa opzione, anche se in realtà un modo per modificare la favicon c'è, ma è "nascosto".

In Impostazioni nella sezione Di Base trovi la voce Icona Preferita, cliccaci su!

come modificare la favicon in Blogger dalle Impostazioni


Si aprirà un'altra pagina dalla quale potrai caricare la tua favicon, ovvero la tua icona preferita che identificherà il tuo blog anche nei risultati di ricerca.

come modificare la favicon in Blogger nella Impostazioni di Base



ATTENZIONE!
 
La favicon non viene visualizzata subito dopo il caricamento e il salvataggio: occorre un po' di tempo, quindi abbi pazienza e... aggiorna spesso la pagina :)

Spero che questo tutorial ti sia utile, se sì lasciami un commento qui sotto e CONDIVIDI IL POST!

***



P.S.
Questo post è stato scritto in un momento in cui siamo tutti isolati per via del coronavirus.

I miei figli fanno lezione online, ed io passo il tempo a scrivere sul mio cellulare: ho abbozzato molti post, anche questo è interamente scritto ed editato da cellulare.

Siamo tutti spaventati e inermi di fronte questa situazione che giorno dopo giorno diventa sempre più surreale.

Voglio continuare a parlare e scrivere di blogging per mantenere quel po' di lucidità mentale, che a volte mi sembra di perdere leggendo e ascoltando notizie sul covid-19.

Per conto mio continuerò a fare la mia parte restando a casa.
Fatelo anche voi ❤️.
Come pianificare un post su Blogger
febbraio 20, 2020
Una blogger con la B maiuscola, quando pianifica i suoi post, sa bene che deve mettere in conto che, se vuole stare al passo con il suo Calendario Editoriale, deve per forza ricorrere alla programmazione dei post.
Chi di noi, per alzata di mano, è una di queste Blogger?



Sono sempre sincera e onesta con voi, lo sapete ormai, e in tutta la mia vita di blogger (12 anni e qualche mese ad oggi) ho programmato la pubblicazione di un post non più di due volte.
Shame on me, lo so, lo so...

Quando ho voluto provare questa esperienza per la prima volta è stato un grande flop e, quando la mattina dopo, convinta di veder pubblicato il mio post, ho scoperto che questo era ancora in bozza, è stato, come dire, deprimente.
Io, che realizzavo tutorial di HTML e CSS, sono caduta in un errore così banale?
Shame on me, ho detto che lo so...

Visto che non voglio nella maniera più assoluta che tu possa provare la stessa sensazione che ho provato io, ho deciso - con qualche anno di ritardo, ma it's ok - di mostrarti come programmare in modo rapido ed indolore come pubblicare un post attraverso la pianificazione.

Come programmare la pubblicazione di un post su Blogger


Quando scrivi un nuovo post, a destra trovi "Impostazioni Post" con una serie di opzioni che ti permettono di personalizzare il singolo post.

Se vuoi sapere come sfruttare al massimo il potenziale di questa interfaccia ti consiglio di leggere il post su Come Scrivere Un Post Su Blogger

Clicca su Pianificazione.



Il piccolo pannello si aprirà e ti mostrerà 2 opzioni: "Automatico" e "Imposta data e ora".
Cliccando su "Imposta data e ora" ti verrà mostrato un calendario. Da qui potrai scegliere il giorno, il mese, l'anno e l'ora in cui vuoi che venga pubblicato il tuo post.



Una volta terminato il tuo post e selezionato la data e l'ora di pubblicazione, clicca su "Pubblica".


Non preoccuparti, il post non verrà pubblicato immediatamente; nell'elenco dei post, infatti, comparirà la scritta "Programmato".



Visto quanto è semplice?
Ammetto di utilizzare raramente questa opzione, e di nuovo dovrei vergognarmi come blogger, ma... credo di non essere l'unica là fuori che non ha questa buona abitudine.
Almeno spero.
Tu come sei messa/o?

Come modificare l'URL di un post già pubblicato
giugno 14, 2019


Creare un post a prova di SEO è la cosa più importante per riuscire a posizionare bene il nostro blog nei motori di ricerca. Come farlo te ne parlerò in uno dei prossimi post, quindi stay tuned!
Una buona abitudine da assimilare fin da subito è quella di scrivere gli URL semplici e riconoscibili.
Google ci spiega perché nella sua Guida introduttiva all'ottimizzazione per i motori di ricerca.

Ma qualche anno fa io non sapevo dell'importanza della SEO, non ero ossessionata (quasi) nel verificare che tutto fosse strutturalmente costruito secondo alcune regole.

Ho lasciato che i link fossero creati in automatico da Blogger, e ho sempre creduto di non poterli più modificare, finché un giorno, per puro caso, proprio come accade per le grandi invenzioni, ho scoperto che era possibile.
Solo che io non ho inventato nulla... La soluzione era lì, ma io non la conoscevo, e visto che il mio blog ha lo scopo di condividere con te tutte le mie scoperte per vivere al meglio il blogging e in modo creativo, ecco qui il mini tutorial.
Sì, mini, perché basta davvero pochissimo!

Ricorda però che è sempre bene fare un reindirizzamento dei vecchi link verso quelli nuovi, per velocizzare l'indicizzazione e incanalare meglio le visite.

Tornare alla bozza

Ecco ti ho già svelato tutto. Apri il tuo post già bello e pubblicato. Guarda nella barra a destra, alle Impostazioni Post. Cliccando su Link vedrai il tuo Permalink impresso, scritto in grigio chiaro e non modificabile.



Quello che vedi è l'URL generato automaticamente da Blogger dal mio vecchio titolo (il post risale al 2016), che io scioccamente ho scritto in inglese pensando di attirare più utenti.
Invece no, non funziona proprio così.
Per modificarlo mi è bastato cliccare su Torna alla bozza e il box Link è tornato nuovamente personalizzabile.
A questo punto scegli Permalink Personalizzati e digita il tuo nuovo URL facendo attenzione a porre tra una parola ed un'altra il trattino per separarle, così come vedi nell'immagine qui sotto.



Clicca su Pubblica e il post tornerà online ma con un nuovo link facile da ricordare, proprio come piace a zio Google.



Rapido e indolore, questo mini tutorial sulla gestione del tuo blog.
Se ti va salvalo su Pinterest!

Tu hai dei link da modificare?
Se sì allora siamo in due... o magari in tre...o anche di più.
Beh, per saperlo non vi resta che commentare qui sotto :)

Io ne ho un po', quindi... scappo!


Come scrivere un post su Blogger
giugno 11, 2019


Scrivere un blog post può sembrare semplice: scrivi il titolo, carichi l'immagine, inserisci il contenuto, clicchi 'pubblica' e il gioco è fatto.
Eppure dietro ad ogni post c'è tanto lavoro, specialmente se il tuo blog è ospitato dalla piattaforma Blogger. Noi non abbiamo plugins che ci aiutano nella gestione del blog, nella SEO, nella scelta dell'immagine di copertina, delle categorie e dei tags.
No. Noi facciamo tutto da sole: i plugins di Blogger siamo noi!

In questo post ti mostrerò il mio metodo di scrittura di un blog post e dell'attenzione nell'applicare da subito piccole regole SEO.


Ma prima di tutto vediamo di partire dalla conoscenza degli strumenti a nostra disposizione su Blogger, e utilizzarli nel modo più corretto per avere alla fine un blog post efficace dal punto di vista della SEO.
Partiamo proprio dalla barra degli strumenti del post. Perché formattare il testo è importante te lo spiego nel post Come scrivere un post accattivante.


Come usare correttamente la barra degli strumenti.

Ovvero quella striscia piena di simboli che si trova sopra il foglio bianco nel quale digiti il corpo del tuo post.



Partiamo da sinistra. Ci sono due pulsanti 'Scrivi' e 'HTML': loro indicano la modalità di scrittura che puoi utilizzare al momento della stesura del tuo testo.

Quale modalità è meglio usare? Non posso dirti quale sia la migliore, posso solo dirti come utilizzo io queste modalità combinandole fra loro.
Parto dalla modalità 'Scrivi' per scrivere tutta la parte testuale del post, senza inserire immagini; quelle le inserirò solo alla fine negli spazi dove ho previsto che vadano, e che nel post ho segnato in corsivo. Es. img barra formattazione


L'unica formattazione che mi concedo al momento della scrittura del testo riguarda i capitoletti, o headings come si dice in gergo, ma di questi ti parlerò più tardi.
Solo quando inizierò la formattazione del testo e inserendo link e immagini lavorerò anche in modalità 'HTML', per consentirmi una migliore gestione dei codici e degli stili.
Alcune delle mie immagini hanno infatti bisogno di avere degli stili specifici che posso inserire solo manualmente.


Personalizzare i caratteri e scegliere l'intestazione

Iniziamo la carrellata dei pulsanti/tools a nostra disposizione partendo dalla personalizzazione dei caratteri. Scrivere un testo piatto, senza formattazione, stancherà presto il lettore; inoltre si perderà l'occasione di evidenziare i passaggi più importanti che contribuiscono all'invio di un messaggio chiaro e forte.



La "F" sta per font, quindi il tipo di carattere. Ti consiglio di non usarlo nella formattazione se:
  1. vuoi che il tuo blog abbia un aspetto professionale
  2. se hai costruito un solido foglio di stile, CSS, con il quale personalizzare corpo, headings, ecc... Il foglio di stile, infatti, se fatto bene, può facilitarti la vita!
Le due "T", indicano le dimensioni del carattere. Io utilizzo questo strumento principalmente nella parte finale dei miei post, quando ti chiedo di interagire invitandoti a commentare.
A proposito hai notato che ogni volta il mio invito a commentare è diverso e creativo?

Nel menù a tendina trovi invece alcune opzioni di formato del testo:
  1. Normale sta per... normale, appunto, lascia cioè il testo alla sua formattazione originale.
  2. Intestazione indica il tag h2, da inserire assolutamente nel tuo articolo per suddividere l'argomento in sezioni, efficaci non solo per lo scorrimento della lettura, ma anche per la SEO.
  3. Intestazione Secondaria indica il tag h3.
  4. Intestazione Minore indica il tag h4.


Quando usare h3 e h4?

I tag h3 e h4 essendo anche loro delle intestazioni devono essere utilizzati come titoli di paragrafi.
Quando scriviamo sul nostro blog, non stiamo solo scrivendo un semplice post, ma un articolo - a volte anche una guida - che altre persone leggeranno per trovare la soluzione ad un dato problema, o necessità. Tenendo a mente questo, cioè che scriviamo per gli utenti, dobbiamo fare in modo che il contenuto sia facile da leggere, scorrevole, e che abbia un obiettivo. E l'obiettivo lo si raggiunge solo se l'utente legge tutto l'articolo, e magari trovandolo coinvolgente lasci anche un commento o lo condivida (cosa assai gradita da queste parti).

Per far sì che il contenuto si facile da leggere ha bisogno di seguire una certa gerarchia:

h1 (titolo principale del post)
Normale (nel caso di Blogger sta a indicare il paragrafo)
h2 (titolo del capitolo/macro argomento all'interno del post)
h3 (titolo del paragrafo)
h4 (titolo del sottoparagrafo)

Solitamente ad h4 non ci arrivo nemmeno, ma se vuoi un esempio pratico di come uso i tags h2 e h3 in questo post eccoti accontentata: esempio di h2 è "Come usare correttamente la barra di formattazione"; esempio di h3 è "Quando usare i tag h3 e h4".

Ovviamente, ci tengo a precisarlo, non bisogna andare in paranoia se non si riescono ad utilizzare tutte le intestazioni. Dipende sempre dalla tipologia dei contenuti.

E h1? L'intestazione principale che dovrebbe appartenere al titolo del post esiste in Blogger?
Beh, sarà scioccante ma nei temi di Blogger non esiste un h1. Io l'ho inserito manualmente all'interno del codice HTML.

Scrivimi nei commenti se vuoi un tutorial su come inserire correttamente il tag h1 nel tuo codice.


Dare movimento al testo.

Il prossimo gruppo di pulsanti è estremamente facile ed intuitivo; riguarda sempre la personalizzazione stilistica del testo, e a me piace utilizzarli (i primi due specialmente) per dargli movimento.



"B" sta per bold, ovvero grassetto.
"I" sta per italic, ovvero corsivo.
"U" sta per underline, ovvero sottolineato.
"ABC" permette di barrare il testo. Potremmo usare questo strumento per depennare una checklist per esempio.

I due pulsanti a seguire indicano rispettivamente il colore del testo e l'evidenziatore. Non credo che ci sia bisogno di ulteriore spiegazione, ma voglio darti un consiglio: non utilizzare in modo selvaggio questi due strumenti, è sempre bene pensare a chi il nostro articolo dovrà leggerlo, piuttosto che al senso estetico.

Tu trovi che il testo del mio post sia leggibile? Mmh, fammelo sapere nei commenti!


Inserire link, immagini, video e interruzione di pagina.

Di questo gruppo ti confesso che utilizzo solo i primi due pulsanti e fra poco ti dirò il perché.



1. Inserisci link serve appunto per inserire un link e settare alcune opzioni. Solitamente io scelgo di aprire il link in un'altra pagina.Per quanto riguarda Aggiungi l'attributo 'rel=nofollow' ti consiglio di seguire i suggerimenti di Google sul suo utilizzo.

2. Inserisci Immagine. Questo strumento mi piace utilizzarlo in modalità HTML per una sola ragione: inserisce solo il tag immagine senza aggiungere ulteriori codici e stili, davvero fastidiosissimi. Ricorda di inserire le immagini con le loro dimensioni originali, che non devono essere enormi per facilitare il caricamento della pagina.

3. Inserisci Video. Mai usato, onestamente. se devo inserire un video preferisco utilizzare la condivisione di YouTube tramite un codice da incorporare.

4. Inserisci Caratteri Speciali. Una moltitudine di simboli, emoji, e chi più ne ha più ne metta. Cosa ne penso? Grazie, ma si può fare a meno, o utilizzarlo il minimo indispensabile. Ma proprio il minimo.

5. Inserisci Intervallo ti permette di troncare il testo così che nella homepage del tuo blog venga visualizzata solo la parte prima della troncatura (ma esiste questa parola?). Utilizzavo questo strumento molto tempo fa, quando non conoscevo lo script che mi consente di creare in automatico gli snippet degli articoli.

6. Allineamento stabilisce, appunto, l'allineamento del testo: a destra, a sinistra, centrato.


Liste, blockquote e controllo ortografico.

Vediamo come utilizzare e non utilizzare questi tools.



Le liste, numerate o puntate, ci consentono di creare elenchi. Sono molto utili per rendere fluida e facile la lettura di un articolo.

Le virgolette inseriscono il Blockquote, ovvero la Citazione. Ho scritto un post su come personalizzare il blockquote.

Rimuovi Formattazione serve per cancellare la formattazione dell'intero testo, non di una parola. Se sei abituata a scrivere i tuoi post su Word e poi li trasferisci su Blogger facendo copia e incolla, vista la montagna di codice che ti porti dietro, ti consiglio di cancellare la formattazione però NON cliccando questo pulsante. Incolla il tuo testo in modalità 'HTML' e inserisci la formattazione utilizzando la barra di Blogger dalla modalità 'Scrivi'.

Controllo Ortografico, efficace per individuare velocemente gli errori a fine composizione del testo.


Le impostazioni del post su Blogger

Ora che abbiamo una visione completa della barra di formattazione, passiamo alla barra laterale delle Impostazioni Post.



Etichette.

Ho scritto il post su Come utilizzare le etichette di Blogger che ti consiglio di leggere se ancora non hai ben chiaro che tipo di funzione dargli: categoria o tag?

Pianificazione.

Usare questa impostazione ti permette di pianificare la pubblicazione dei post nei giorni che tu stabilisci. Stai attenta però ad aver settato il giusto fuso orario del tuo blog, e a cliccare Pubblica, che poi si trasformerà in Pianificato.
Attraverso l'impostazione Pianifica puoi anche decidere di scrivere un post e inserire la data di molti anni addietro, come ho fatto io dopo aver trasferito qui il mio primo post (del mio blog privato) sulla piattaforma Blogger, lasciando la stessa data e la stessa ora di pubblicazione.

Link.

Di questa impostazione voglio soffermarmi solo sul Permalink. Qui possiamo e dobbiamo scrivere il Permalink Personalizzato del post. Blogger, infatti, ne genera uno in automatico che non è quasi mai completo, e un permalink troncato non fa bene alla SEO.

Ubicazione.

Mai usato nella mia vita da blogger, ma credo possa essere utile per le travel blogger o per chi scrive di un evento al quale ha partecipato, e che magari è ancora in corso.

Descrizione della Ricerca.

A questo campo dò la stessa importanza del contenuto del post: è opportuno, infatti, scegliere un testo che contenga una breve descrizione dell'argomento e le giuste parole chiave.

Opzioni.

Qui puoi scegliere alcune impostazioni sui commenti dei tuoi lettori. Un consiglio spassionato che ti dò, riguardo a questo tool, è clicca su Premi "invio" per le interruzioni di riga, fidati di me: è importante per la struttura del testo.




Bene, in questo post ti ho mostrato, attraverso una panoramica degli strumenti che trovi nell'interfaccia della pubblicazione di un post, quali tools uso io e quali no.

Ti lascio, qui di seguito, una checklist salvablogger che riassume un po' tutto il post e che può esserti utile se stai iniziando a muovere i primi passi come blogger:

1. Scrivi un titolo semplice che introduca il contenuto.

2. In modalità Scrivi procedi con la stesura del tuo testo 'nudo e crudo'; solo alla fine procedi con la formattazione.

3. Aggiungi le intestazioni, se il tuo articolo lo richiede.

4. Formatta il testo rendendolo grassetto e corsivo nei punti che ritieni opportuno: farai diventare il contenuto più movimentato e facile da leggere.

5. Inserisci le immagini, ma ricorda di ridimensionarle per garantire velocità di caricamento alla pagina. Cerca di inserire immagini non sgranate: questo è il tempo in cui una buona immagine riesce ad acchiappare l'attenzione molto più delle parole.

6. Inserisci i link, e se hai trovato fonti per cui vale la pena menzionarle, non aver paura di linkarle: gli utenti si fideranno maggiormente di te se gli consigli dove possono approfondire certi argomenti. Tranquilla, torneranno, perché noi gli diamo sempre il meglio!

7. Se realizzi dei contenuti multimediali, come video o podcast, inseriscili nel tuo post: a Mr. Google piace questo elemento!

8. Un controllo ortografico prima della pubblicazione è sempre cosa buona e giusta. E se sei come me, che dopo aver riguardato e corretto il post 10mila volte e alla fine lo hai pubblicato, e poi ti rendi conto che c'è un errore... Beh, per favore correggilo!




Spero che la mia guida ti sia stata utile. Fammi sapere quale fra questi strumenti non hai mai utilizzato qui sotto nei commenti, ti lascerò un cuoricino per dimostrarti la mia gratitudine ♥

Non dimenticarti di condividere il post su Pinterest, così lo avrai sempre a disposizione in caso volessi rileggerlo. 



Reindirizzare il link di un post
giugno 04, 2019
tutorial su come fare il reindirizzamento personalizzato su blogger in modo semplice e veloce

Cosa fare quando hai un post che compare nei motori di ricerca, ma che in realtà non vuoi che compaia e che, quindi, venga generato traffico al blog entrando proprio da quel post?
Se hai capito il senso della domanda sei già un passo avanti.

Io conosco 3 soluzioni per nascondere, per così dire, un post ai motori di ricerca:
  1. eliminandolo e lasciando che la pagina 404 faccia il suo sporco lavoro (ecco come creare la pagina 404 personalizzata su Blogger)
  2. nascondendolo tramite il file Robots.txt (scriverò un tutorial anche su questo)
  3. facendo un reindirizzamento personalizzato.

Quando fare il reindirizzamento personalizzato.

Il rendirizzamento personalizzato puoi farlo quando non hai intenzione di eliminare definitivamente quella pagina/post, magari perché vuoi aggiornarla e ti potrebbe richiedere un po' di tempo, oppure perché hai eliminato la pagina definitivamente e non vuoi reindirizzarla alla pagina 404.

Io però sono dell'opinione che eliminando un post definitivamente, l'utente debba essere avvisato del perché non visualizza quella pagina e dopo reindirizzato verso nuovi lidi, che possono essere altri link da me suggeriti o l'home page, o, meglio ancora, fargli trovare una comoda casella di ricerca così da farlo sentire libero di cercare ciò che realmente gli serve, senza il bisogno di suggerirglielo io.

Un'altra motivazione per cui puoi decidere di fare un reindirizzamento è che vuoi cambiare il permalink di un vecchio post. Si può fare? Certo, e in un prossimo post ti mostrerò come fare in modo semplicissimo!

Qualunque sia la motivazione che ti porta a voler effettuare un reindirizzamento personalizzato su Blogger, ti mostrerò come fare in pochi e semplici passaggi.

Come fare il reindirizzamento personalizzato in Blogger.

Dal menu a sinistra clicca Impostazioni, poi scegli Preferenze di ricerca. nella schermata di destra ti comparirà una sezione chiamata Errori e reindirizzamenti (come nell'immagine qui sotto).
Affianco a reindirizzamenti personalizzati, clicca su Modifica e ciò che vedrai saranno due campi vuoti nei quali dovrai inserire due frammenti di URL:
  1. il primo "Da: ..." ti chiede di inserire il link del post che vuoi reindirizzare;
  2. nel secondo "A: ..." devi inserire il link del post di arrivo.

tutorial su come fare il reindirizzamento personalizzato su blogger in modo semplice e veloce

Attenzione ho parlato di frammento di URL, ciò significa che non dovrai incollare tutta la riga che compare nella barra dei link (in alto nel browser), ma solo la parte che vedi dopo il link del tuo blog.
Blogger per facilitare l'operazione ha già scritto questa parte, quindi tu dovrai scrivere solo il resto.

Ecco un esempio di frammento di link di un post e di una pagina da inserire (la parte in grassetto è quella da inserire nei campi vuoti).

Link di un post:
https://www.lacreativeroom.com/2019/04/linkpost.html

Link di una pagina:
https://www.lacreativeroom.com/p/linkpagina.html

Il reindirizzamento permanente.

Avrai notato nell'immagine una piccola casella preceduta dalla parola Permanente.
Dovrai cliccare sulla casellina solo se la pagina che stai reindirizzando è stata eliminata dal tuo blog.

Tutto qui!
Sì basta davvero pochissimo, e siamo su Blogger: non è incredibile?

E ora dimmi, hai mai utilizzato il reindirizzamento personalizzato?
Hai trovato difficoltà?
Fammi sapere cosa ne pensi, perché io sarò pure a dieta, ma il mio blog ha fame di commenti!


tutorial su come fare il reindirizzamento personalizzato su blogger in modo semplice e veloce
Icona autore nei commenti: come personalizzarla
aprile 16, 2019
come evidenziare l'autore del blog nei commenti personalizzando l'icona accanto al nome

Uno dei miei post più popolari è Come evidenziare il nome dell'autore nei commenti. Purtroppo il codice non funziona perché Blogger ha deciso di togliere quel pezzettino di codice che permetteva di rilevare l'autore del blog ed evidenziarne il commento.

Certo si può sempre trovare una soluzione inserendo uno script, ma oggi ti propongo un'alternativa più creativa per differenziare il commento dell'autore del blog dal resto dei commenti: personalizzando l'icona accanto al nome.

Di default, tutti i blog su Blogger mostrano una icona accanto al nome dell'autore, questo pallino grigio con una sorta di matita:



La mia icona, che ho invece personalizzato, è una tazza con un buon cappuccino fumante:



Il cappuccino non si vede, ma fidati se non è lui è cioccolata.
Il thé solo quando sto male.

Per personalizzarla devi innanzitutto avere una immagine da inserire che non sia troppo grande; la mia per esempio misura 26*30px.
Certo dovresti avere un programma di grafica, ma se non ce l'hai ti consiglio di utilizzare ciò che trovi online, come canva.com con il quale ho fatto creato questa immagine, semplicemente utilizzando una delle sue illustrazioni gratuite messe a disposizione per gli utenti.




Dove inserire l'icona?


All'interno del codice HTML devi cercare .icon.blog-author. Per cercare un codice il modo più semplice è:
  1. copiare il codice
  2. cliccare all'interno del frame che racchiude il tuo HTML
  3. premere CTRL+F per far comparire la casella di ricerca all'interno del frame
  4. incollare il codice da trovare all'interno della casella di ricerca.

Il codice che vedi qui sotto è quello all'interno del mio blog.
Al posto dell'url del tulipano che trovi qui, devi inserire l'indirizzo della tua icona.


.comments .comments-content .icon.blog-author {
display: inline-block;
height: 29px;
width: 23px;
margin: 0 0 -4px 7px;
background-image: url(https://2.bp.blogspot.com/-zPyq_PWwtWA/XJs51AHT4KI/AAAAAAAAUr4/9Enzo8yVwNQy0QxOpIZehYOOzpitU_C-QCLcBGAs/s000/tulipano.jpg);
background-size: contain;
background-repeat: no-repeat;
background-position: bottom;
}


Ricorda di modificare le dimensioni di width ed height (larghezza ed altezza), in base alla tua immagine. Ovviamente lo devi decidere a monte quali devono essere le dimensioni, cioè già al momento della creazione dell'icona.

Per caricare le immagini e utilizzarle nel tuo codice HTML di Blogger, puoi creare una pagina lasciandola in bozza, e caricarle lì, avendo così sempre a tua disposizione le immagini come se fossero in una cartella.

E tu avevi mai fatto caso all'icona dell'autore?
Se hai trovato utile questo post e se userai questo mio tutorial nel tuo blog, per favore lascia pure un commento.
io li lovvo ♥


potrebbe interessarti:








Aiutami a crescere, condividi il mio post!
Grazie!
come evidenziare l'autore del blog nei commenti personalizzando l'icona accanto al nome
Come aprire il tuo blog su Blogger
aprile 09, 2019


Vuoi condividere le tue passioni con il resto del mondo? Allora devi aprire un blog!
Se ti chiedi, però, perché aprire un blog ti consiglio di leggere il post dedicato per avere le idee più chiare.
Certo è che se stai leggendo questo post sai già che è questo ciò che vuoi fare.

Dove aprire un blog?


Anche qui ci sono varie scuole di pensiero: c'è chi preferisce Blogger, chi ti dirà che è meglio WordPress. Personalmente ne ho parlato nel post WordPress o Blogger: quale scegliere, e ribadisco il mio pensiero che tutto dipende da ciò che vuoi comunicare, condividere, in parole povere 'cosa ci devi fare con il blog?'.

Dal canto mio ti posso dire che ho provato entrambe le piattaforme, e che sono tornata su Blogger perché qui ho trovato una vera community ed è stato molto più facile allacciare i rapporti con altre bloggers. Inoltre il vantaggio di avere a disposizione tutti gli strumenti di Google con la creazione di una email su Gmail, per me è stato determinante.
Blogger, infatti, è una delle applicazioni figlie del colosso Google, e conta milioni di blog sulla sua piattaforma.
Questo non significa che non utilizzerò mai WordPress, perché probabilmente per il mio lavoro prima o poi dovrò rifare questo passo. Ma per come ho impostato ora la mia comuncazione sono più che felice di essere su Blogger.com.

Come aprire un blog su blogger?


Vai sulla pagina principale della piattaforma blogger.com e clicca sul tasto arancione Crea il tuo blog.



Verrai reindirizzata verso quella che sarà poi il tuo pannello di amministrazione del blog, e lì ti verrà chiesto di inserire il nome che apparirà nei commenti, o nei post se sceglierai di mostrare il nome dell'autore.
Dopo averlo inserito clicca su Procedi con la registrazione a Blogger.



Essendo tutto completamente nuovo per te, ti troverai di fronte l'immagine qui sotto che ti invita a Creare un nuovo blog.
Sì, anche questo è un tasto arancione.
È tutto molto arancione su Blogger.



A questo punto credo sia tutto davvero molto semplice ed intuitivo. Avrai di fronte una schermata in cui ti si chiede di inserire il Titolo del tuo blog e l'Indirizzo del tuo blog. Quest'ultimo dovrai inserirlo tutto minuscolo e attaccato e senza l'estenzione blogspot.com: a questo ci penserà lui dopo in automatico.

Se l'indirizzo che hai scelto è libero, cioè non utilizzato da nessun altro, allora ti comparira un check e l'ok da parte del sistema; in caso contrario devi scegliere un'alternativa che può essere anche la semplice aggiunta di un trattino, e infati io ti consiglio di procedere per tentativi che siano il più vicini alla tua scelta iniziale.



Per il tuo blog puoi scegliere fin da subito il Tema da utilizzare, ovvero la parte grafica. Blogger mette a disposizione diversi temi che possono essere personalizzati anche dai più inesperti attraverso il pannello Personalizza, che troverai nel menu a sinistra una volta creato il tuo blog.

Fatto ciò puoi iniziare a bloggare e iniziare ad essere, a tutti gli effetti, una blogger!



Ma prima di iniziare ecco alcuni post che ti consiglio di leggere:
  1. Cosa impostare nel tuo blog prima di iniziare a pubblicare un post 
  2. Come fare il backup del tuo blog e non perdere nulla 
  3. Come utilizzare e organizzare le etichette di Blogger 
  4. 5 errori da non fare mai più come blogger 
  5. Come rendere accattivante il tuo blog post 
  6. 7 errori da non fare con il blog! 
  7. Come scrivere la pagina ABOUT perfetta 
  8. Come riorganizzare post, pagine e categorie del blog 




Aiutami a crescere, condividi il mio post!
Grazie!