10.10.16

Gli errori da non fare con il blog!

10.10.16 9 Commenti


In questo ultimo periodo, da quando ho deciso di avviare al rebranding il mio blog, ho capito quanto stupidi sono certi errori che si fanno per pura #voglia-di-fare-in-fretta-sennò-chissà-quale-cataclisma-arriverà.
Certo, certo...

Eppure, nonostante io mi ripeta che devo riflettere prima di fare passi avventati, ecco che puntualmente arriva il famoso cataclisma!

Oggi voglio quindi condividere con voi alcuni errori che ho fatto e che vi consiglio di non fare.
Non tutti sono stati miei errori, alcuni li ho visti in giro per il web... e non è stato proprio gradevole...



1. GLITTER: USARE CON CAUTELA

Se hai un blog 'puccioso' o 'kawaiioso' l'istinto di mettere qua e là qualche glitter lo avrai sicuramente. E fino a quando resti sul 'qua e là' può essere ancora accettabile. Ma è quando i glitter prendono il sopravvento che la grafica del blog diventa micidiale!
Sì, perchè ti trovi davanti una homepage VIVA!
Tutto si muove!
Ogni cosa sembra farti l'occhiolino!
E tu ti perdi in questa danza ipnotica di stelline che si fanno grandi e poi piccole, poi di nuovo grandi e poi ancora piccole...
Alla fine non ricordi neanche più il motivo per cui sei arrivata su quel blog, perchè ormai sei rimasta accecata, bombardata dai glitter del puntatore del mouse, del gadget che ti dà il benvenuto, di quello che conta gli anni del blog, dei divisori dei posts, e così via...
Ti piacciono i glitter? Nulla in contrario, ma usali con cautela perchè non tutti i visitatori ne vanno matti!


2. ROSA: IDEM COME SOPRA!

Una volta sono capitata in un blog (straniero, lo specifico perchè non vorrei che qualcuno si sentisse chiamato in causa) che aveva un bel background rosa, un header rosa, i glitter rosa, scritte rosa, link rosa (di una tonalità più scura però), sfondo dei post e della sidebar rosa.
Ora... Il rosa è un colore che ho rivalutato negli anni, ma c'è davvero tutto questo bisogno di far diventare il blog delle BigBubbles???
Il rosa può diventare un colore molto elegante e 'maturo' se abbinato al grigio...
Di più, con il rosa, non riesco a dirvi... Sorry.


3. SPAM E AFFINI: SE LO FAI, LO STAI FACENDO NEL MODO SBAGLIATO.

Quando si inaugura il blog, la prima cosa che passa per la mente è "Mi leggerà mai qualcuno? Dove lo condivido?".
Beh non condividerlo di certo sul mio blog come se fossi tu la protagonista di Shining, con tanto di occhi stralunati e bava alla bocca!
Ormai i social fanno questo 'sporco' lavoro al posto tuo e di certo non hai bisogno di commentare con frasi del tipo 'Bello il tuo blog. Nuova follower, ricambi?'...
Certo ricambio, soprattutto se sei una neo blogger (mi piace sostenere i neonati), ma non è corretto!
Così come non è corretto lasciare il link del tuo blog all'interno del commento. Non si fa!!!
Usa bene i social e sicuramente il tuo blog inizierà ad avere la cerchia di followers davvero interessata ai tuoi contenuti, non un numero di persone che hanno ricambiato ma che non lo sono ;)


5. NEWSLETTER: SE CE L'HAI, USALA!!!

E qui partono i consigli che ti dò davvero come una mamma.... come una zia... meglio.
Avere una newsletter è importante, quasi fondamentale per un blog: richiama a sé i followers che sono talmente interessati che vi si sono iscritti.
Allora perchè abbandonarli?
Eh, Simona...perchè li hai abbandonati???
E' un grosso impegno (lo so, lo so), ma se lo hai preso devi mantenerlo...
Non procrastinare!!!!!


6. IL NOME DEL BLOG: STAI SUL VAGO, A MENO CHE...

Io invidio come una pazza chi apre il blog per la prima volta e sa già come deve essere il suo percorso.
Cavolo, che fortuna...
Io invece ho impiegato ben 8 anni per arrivare fino a qui.
Vi sembra tantissimo? Effettivamente lo è.
Ma il blog è cresciuto con me, anzi con la mia percezione di essere blogger, perchè è facile quando hai 1 passione da condividere con chi sai tu... ma è estremamente complicato quando hai 120468641 passioni reali e non sai come gestirle in un unico posto.
E' drammatico, ti sembra quasi di fare un torto a qualcuno se ne scegli uno piuttosto che un altro. (delirante, lo so, lo so)
Ecco perchè vi consiglio di scegliere un nome per il vostro blog che sia vago, che lasci intendere e sottointendere.
Poi vabbé, altro non riesco a dirvi, già è stato un casino scegliere il mio di nome.


7. CAMBIO DEL NOME: ACQUISTA UN DOMINIO!

Altro tasto dolentissimo!!!
Avete scelto il nome, che poi col passare del tempo non vi sembra più adatto a voi, ai vostri contenuti. Che fate? Ovviamente NON fate come me!
Non cambiate il nome del vostro blog su blogger!!!
Acquistate un dominio!!!!!!!!!!!
(i punti esclamativi indicano che quanto scritto qui sopra sia davvero rilevante al fine di non perdere visibilità e salute mentale!)


8. NON SCRIVERE SOLO PER GLI ALTRI!

Se vuoi restare a lungo nella blogosfera con la salute mentale intatta, questo consiglio lo devi seguire come se non ci fosse un domani.
Il blog nasce come diario personale, è una tua necessità.
Nessuno ti chiede di aprire un blog, è una tua scelta e, come tale, deve continuare ad essere il luogo in cui TU sei la protagonista!
Il mio errore più grande è stato quello di permettere a fonti esterne di farmi perdere il gusto di bloggare.
Quando il blog diventa impersonale fermati! 
Vuol dire che è ora di analizzare ciò che hai fatto fino a quel momento e di valutare bene come continuare, altrimenti ti ritroverai ad essere una blogger con tanti sensi di colpa verso il tuo blog, i tuoi followers, e il mondo intero, per il semplice fatto di non essere rimasta fedele al progetto iniziale.


Bene la mia guida quasi seria finisce qui. Spero vi sia piaciuta!
Ditemelo nei commenti... ma non spammate :P

9 commenti:

  1. Grazie mille Simona, sempre super esaustiva. Concordo con la tua guida. Sito veramete carino, look semplice ma efficace. In fondo le cose semplici sono le migliori. ;-) Mi piacerebbe capire come impostare una newsletter sul mio blog. E' complicato ? In merito hai qualche guida o tutorial da consigliarmi. Grazie mille per la tua disponibiltà. Un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Denise, io uso Mailchimp ed è abbastanza semplice da utilizzare. Sul sito ti danno l'opportunità di inserire il codice nel blog, e poi da lì puoi amministrare le sottoscrizioni alla tua newsletter. E' un gran lavoro, ci vuole pazienza... io sto ancora imparando come impostare una buona newsletter in termini di scrittura e di impostazione grafica.
      Al momento non mi sento di poter fare un tutorial perchè non sono abbastanza preparata , però su youtube si trovano molti tutorial, anche in italiano ;)
      Baci :*

      Elimina
    2. Grazie mille sempre super gentile. Proverò a guardare sicuramente. E sperimo di riuscire a combinare qualcosa 😉.

      Elimina
  2. condivido tutti i punti.. l'acquisto del dominio ce l'ho in programma per l'anno nuovo o la soglia dei 300/400 lettori...
    condivido a pieno, pienissimo il punto 8, ormai ci sono così tanti blog che se non ci metti del tuo sembrano tutti uguali, grigi, piatti. Alcune volte non è facile parlare proprio di se così liberamente ma anch'io lo sto facendo nel mio blog con una banalissima rubrica (io e le mie ossessioni) dove racconto cose random di me. rende più partecipe i lettori e mi fa stare meglio.
    ps grazie per i consigli, io a livello di grafica del mio blog devo ancora fare molto. odio il logo, lo stile, tutto, c'è non lo vedo ancora come vorrei ma boh credo che non ci arriverà mai a "ok ora graficamente il blog è perfetto".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Consuelo se dobbiamo fermarci e pensare alla grafica ormai arrivata, beh... siamo fritti!
      Tu pensa che io ho già in mente la prossima grafica. Purtroppo chi smanetta codici ha questo profondo problema: non far riposare il cervello -.-
      Io penso che il blog maturi e cambi in base ai nostri cambiamenti, proprio perchè è parte integrante di noi...se uno lo vive davvero!
      Se poi è solo un luogo dove scrivi con l'intenzione di 'sfruttarlo' per sencondi fini, allora qualsiasi cosi gli metti addosso andrà bene, anche se impersonale ;)

      Elimina
  3. Anche io sono contro alla stereotipizzazione dei blog! Tra i blog letterari ci sono sempre le stesse rubriche, qualche recensione... e poco altro! Quindi io ci tengo ad essere una che varia, nei limiti del possibile, fra le mie 241257442 passioni! Quindi ti capisco! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lara,proprio come dicevo nel commento sopra, il blog è parte di noi stessi: deve essere assolutamente diverso dagli alti.
      Anche se gli argomenti possono sembrare uguali, chi scrive però ci mette del 'suo', e questo rende il contenuto unico ;)

      Elimina
  4. Utile, molto, devo dire che:
    il punto 1 mi ha fatto troppo ammazzare dal ridere.
    Mi piace moltissimo come scrivi, riesci sempre ad esprimere i concetti in modo chiaro e divertente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Mary, davvero di cuore :* ♥

      Elimina

buzzoole code
Copyright © La Creative Room.