31.10.15

Wordpress o Blogger: quale scegliere?

31.10.15

Wordpress vs Blogger Simons S.
In molti casi mi è capitato di rispondere alle domande proprio su questo argomento:

Che differenza c'è fra Wordpress e Blogger?
Qual'è il migliore?


Ci tengo a precisare che parlo per esperienza diretta: lo conosco benissimo, sono nata con wordpress, ho familiarità, quindi, con i suoi codici, i suoi plugin, ecc...
Quindi ciò che scriverò è veramente ponderato.

Ma andiamo con ordine.

Cos'è Wordpress?

Wordpress nasce come CMS (content management system), ovvero, per dirla in lingua comprensibile a noi poveri umani, è un pacchetto 'preconfezionato', che non richiede doti tecniche, di facile installazione e che facilita la gestione di un blog/sito web.

Nasce originariamente come strumento di pubblicazione per blogger, con una linea semplice: un corpo, una sidebar, un menu.
Poi ha iniziato ad evolversi, grazie anche allo sviluppo dei plugins applicabili al suo sistema che migliorano l'utilizzo e anche l'aspetto grafico (in alcuni casi).
Questo miglioramento ha portato wordpress ad essere il CMS più utilizzato al mondo, principalmente dai magazine online.

Ma allora ci stai consigliando di utilizzare WordPress?


Mmmh, non è detto. E ora vi spiego il perchè.
C'è un po' di confusione per quanto riguarda wordpress.org e wordpress.com.

Wordpress.org self hosted è il sito da cui scaricare il pacchetto di wordpress, temi gratuiti e plugins; self hosted perchè devi essere in possesso di uno spazio web acquistato su un qualsiasi servizio hosting (necessariamente Linux) come ad esempio aruba, register, 1&1, godaddy, e chi più ne ha più ne metta... Quindi tu carichi, tu installi, tu sei il proprietario indiscusso dei contenuti del sito!

Wordpress.com è la piattaforma che wordpress stesso ha creato dopo l'avvento di Blogger, dando così la possibilità agli utenti di aprire un blog e gestirlo semplicemente registrandosi e seguendo alcuni passi guidati.
Facile, no? Avere un sistema di blogging migliore di Blogger (apparentemente oserei dire), gratuitamente e con pochi semplici passaggi.
Beeeeh non la metterei proprio su questo piano.
E ora vi spiego perchè secondo me non è tutto oro quello che luccica, mettendo a confronto wordpress e Blogger con una bella lista di pro e di contro.

Partiamo da wordpress.

pro

contro


  • gestione degli articoli e delle pagine molto semplici.
  • gratuito, ma con l'estensione mioblog.wordpress.com.
  • puoi installare un e-commerce e ampliare il tuo sito

  • non permette di installare plugin.
  • inserisci pubblicità di terze parti che si possono rimuovere solo effettuando l'upgrade dell'account, ovvero pagando.
  • il dominio non ti libera dai vincoli e non ti dà la facoltà di installare plugin o personalizzare i temi.
  • per poter personalizzare il tema devi pagare ulteriormente i diritti al suo creatore.
Inoltre per fare l'upgrade dell'account devi pagare un botto di soldi!
Ecco con questi termini di utilizzo, onestamente non so quanto possa essere conveniente wp.com.

E Blogger?

Blogger è...
  • gratuito, veramente gratuito
  • non ti appioppa pubblicità se non sei tu a decidere di inserirla nel tuo blog
  • puoi personalizzare il template facilmente, aggiungendo script e widget a gogò
  • è un prodotto di Google, questo vuol dire che registrandoti, ovvero creando un account gmail, ti dai l'opportunità di spaziare fra tutti i suoi prodotti: blogger, youtube, google+, drive, calendar, adsense, ecc....
  • si riesce a creare una rete di blogger quasi in modo naturale, grazie anche a g+
  • e poi è semplice da usare, e per chi comincia a bloggare è fondamentale!

Credo che ormai abbiate capito cosa ne penso sulla questione Wordpress vs Blogger.
Certo per avere un dominio di primo livello (es.mioblog.com) bisogna fare una procedura di reindirizzamento non proprio  semplice, ma se non altro i siti affiliati a questo scopo (tipo godaddy e 1&1) hanno dei buoni prezzi di partenza.

Onestamente mi trovo molto bene con blogger per ritornare a wordpress, a meno che non decide di creare un sito ufficiale, con tanto di blog e shop online incorporato.
Allora, ma solo allora, potrei optare per wordpress, ma in versione self hosted!

Spero che questo mio post vi sia stato d'aiuto, fatemelo sapere nei commenti!
E mi raccomando condividetelo ovunque!!!

Per approfondire

Come importare il blog da Blogger a Wordpress

5 commenti:

  1. Grazie per la chiarezza ! sono pienamente d'accordo :)

    RispondiElimina
  2. Anche io sono completamente d'accordo! :) Con wordpress non mi sono trovata bene per niente! Blogger tutta la vita :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem, anche per me è uguale.
      Mi ci sono messa un po' di volte, ma blogger è molto più immediato e facile da cambiare in base alla nostra "luna" ^_^

      Elimina
  3. Concordo a pieno! Sono sempre stata una sostenitrice di Blogger nei confronti di Wordpress.com. Parlare di Wordpress self hosted è un'altra cosa, ma se lo si sceglie tanto vale sfruttarne le potenzialità, che vanno al di là del solo blog. Se è un blog puro e semplice che si vuole, anche io consiglio Blogger: sfruttare il multi-account Google è ottimo per creare una comunità, commentare senza doversi registrare su milioni di siti e condividere con un click.

    RispondiElimina
  4. Sono perfettamente d'accordo con te!
    Ho eliminato il mio blog de Il Gufo Creativo su Wordpress perché sono diventata matta per capire come fare
    (senza successo) ad inserire la nota relativa i cookie senza dovermi complicare la vita economicamente.

    RispondiElimina

I tuoi commenti sono un vero toccasana per il mio blog! Grazie per il tuo contributo :*