immagin top

16.1.13

Guida allo shop online: Etsy.com

16.1.13

Inizio questa serie di guide (che a chiamarla così potrebbe risultare un po' esagerato, quindi se la cosa crea disturbo, chiamatela pure recensione :P) sottoponendovi il sito etsy.com.



Etsy è un sito americano ideato e messo su da Robert Kalin che ha avuto la magnifica intuizione della grande potenzialità del prodotto  handmade , fatto a mano.
E' un sito in lingua inglese, ma fortunatamente per noi da qualche tempo a questa parte è a disposizione la scelta della lingua italiana.
Anche se vi suggerisco di creare la vostra descrizione dell'oggetto in vendita sempre in inglese, e qui fatevi aiutare dal mio amico fidato translate.google.it.
Inutile fare troppi giri di parole e/o spiegazioni: arriviamo subito al dunque.

Quanto mi costa stabilirmi su Etsy?
La registrazione al sito è gratuita. Così come aprire il negozio è gratuito, lo è da sempre e sempre così sarà. Il che è già un conforto, ma capirete in una successiva recensione.


Però...

Sì, c'è un bel però. Ogni volta che carichi un oggetto per metterlo in vendita, etsy ti chiede una piccola tassa (fee) che corrisponde a 0,20 cent. di dollaro (al momento della recensione 0,15 cent. di euro). 
Una volta facevano pagare questa piccola tassa in base alla quantità 'in magazzino' dell'oggetto stesso, ovvero se caricavi un portacellulare ed indicavi come quantità in 'magazzino' il num.4 moltiplicavano quel 0,20 per 4. Ora non è più così! Puoi mettere la quantità che hai a disposizione tranquillamente!


A quale fascia di clienti si rivolge?

Ad una fascia vastissima: una buona porzione del mondo degli appassionati dell'handmade orbita intorno ad etsy: vende e acquista su questo circuito.
 Ma attenzione questa è una lama a doppio taglio! 
Sì, perchè è difficilissimo ottenere questa visibilità.

Anche se carichi un oggetto non viene visualizzato tra quelli più recenti. Per ottenere più visibilità bisognerebbe 'sponsorizzarsi', ossia pagare 7 dollari per avere più di 5mila impressioni dei tuoi oggetti durante le ricerche degli utenti in etsy.
Etsy, però, non ti scala i 7 dollari, ma a seconda delle impressioni cresce il costo che tu devi a loro per la promozione. Se ad esempio dopo un giorno decidi di 'stoppare' la promozione, e loro hanno calcolato che gli devi solo 0.50 cent, tu gli darai solo quelli, e non i 7 dollari

Però io ho venduto quel segnalibro senza pagare nulla, e non so nemmeno io come ho fatto.
Fra l'altro dopo la vendita etsy, di sua iniziativa, mi ha dato la possibilità di caricare 20 oggetti gratuitamente!!!


Comunque esiste un altro modo per farsi conoscere, come ad esempio iscriversi ai  team  (comunità all'interno del circuito di etsy), nei quali linkare, lì dove è possibile farlo, i tuoi oggetti in vendita.

Per non parlare poi dei vari social networks: facebook, twitter e pinterest sono delle vere e proprie catapulte di lancio!

Cosa succede quando effettuo una vendita?
La vendita, così come l'acquisto, è molto semplice e veloce, in quanto il cliente al momento dell'iscrizione (come noi venditrici del resto) ha dovuto compilare i campi dell'indirizzo al quale vuole siano spediti i suoi acquisti.

A questo punto etsy tratterrà come costo di transazione il 3,5% sul singolo oggetto venduto, ma ovviamente riuscirai a recuperare questa tassa (insieme alla tassa precedente) quando deciderai il prezzo di partenza.


Ricorda: devi essere possessore di un conto paypal, altrimenti non puoi né vendere, né acquistare.


Ricapitolando!
 PRO:  iscrizione gratuita.
 CONTRO:  carichi un oggetto, tassa di 0,20 cent. di dollaro.
 PRO:  alla vendita, etsy trattiene solo il 3,5% sulla transazione. (c'è chi ne trattiene di più in maniera vergognosa, ma questa alla prossima recensione)
 PRO:  devi avere la paypal, perchè si basa tutto su quel tipo di pagamento.
 CONTRO:  non trovo assolutamente giusto pagare per avere visibilità, così facendo viene sottolineato che sono sempre i pesci più grandi a sgazzare meglio. il fatto di pagare per caricare un oggetto dovrebbe darmi già il privilegio di far apparire il mio prodotto fra gli utlimi inseriti.

Il mio giudizio finale? Direi un bel 8!
Perchè nonostante le tasse, che possono spaventare, è un sito a livello mondiale, dove sono esposti oggetti di alta qualità, e dove le regole sono chiare fin da subito.


Spero sia piaciuta la mia prima recensione e mi raccomando lasciate un commento su ciò che pensate riguardo all'argomento.

13 commenti:

  1. Uuuuh... grazie per le spiegazioni.. ora sono curiosa di sentire Artesanum e Blomming.. io ho i negozietti li è mi sembra di aver capito che non pago nulla di nulla!! ????Spero di non essermi sbagliata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sere :)
      Sto provando Blomming,perchè comunque mi piace parlare per esperienza fatta...solo su dawanda.com andrò per...intuizione ;)

      Elimina
  2. Grazzissime Simona!
    Sei stata molto, molto chiara!

    Finalmente ho compreso tutto anch'io grazie a te!

    Un bel bacione
    Mary

    RispondiElimina
  3. Ma che bello il iuovo look di So cute Things!
    Mi garba assai! Molto, molto primaverile!
    Che ce n'è tanto bisogno qui dalle mie parti.

    Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei troppo buona, grazie ♥
      E grazie anche per il tuo commento sopra, senza di te non avrei l'ispirazione ;)

      Elimina
  4. Cara Simona,

    eccomi di nuovo a darti ispirazione (che tradotto sarebbe rompere di nuovo).
    Mi piacerebbe poter approfondire in cosa meglio consistono i Team da te accennati
    e le cerchie di Etsy, ho cercato di comprendere, ma la lingua inglese mi è un po' di ostacolo.

    Forse tu sapresti dirci cosa sono esattamente e come funzionano?

    Grazie mille di nuovo,
    un bacione

    Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ihihih 'ispirami' pure ;)
      Certo i Team sono abbastanza importanti per farsi pubblicità, intanto ti invio una mail per suggerirti le parole chiavi per trovare quelli giusti, e uno che ho trovato abbastanza utile :)

      Elimina
    2. Grazie Simona!
      Sei sempre gentilissima!!!

      Un bacione!
      Mary

      Elimina
  5. Ma che bello il tuo blog! Così fresco...
    E poi dei gran bei consigli, ben esposti e alla portata di tutti!
    Come lo vedi il fatto delle vendite all'estero? Non ci sono problemi dal punto di vista fiscale? Oppure ci sono degli adempimenti da compiere prima di decidere di vendere all'estero? Te lo chiedo perchè sono totalmente ignorante in materia...
    Grazie e ciao,
    un bacione,
    MammaNene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao MammaNene, benvenuta e grazie mille per i tuoi complimenti, sei gentilissima :)
      Per quanto riguarda la vendita all'estero, ti dirò che per chi è soggetto al pagamento delle tase (nel proprio paese) c'è un'area apposita dove inserire le tasse aggiuntive, ma se sei una creativa come me, che non è soggetta a tasse perchè non possiede una p.iva (in quanto non arriviamo nemmeno ai 3mila euro all'anno, e magari ad arrivarci a mille -.- ) non corri alcun pericolo :)
      Poi all'estero si vende molto più che in Italia, c'è un'altra e un'ALTA concezione dell'artigianato ;)
      Vengo subito a sbirciare nel tuo blog e mi piacerebbe seguirti
      a presto :)

      Elimina
    2. Infatti, è proprio il fatto di vendere all'estero che tenta di più. Io sinceramente non so neanche se riuscirei a ritagliarmi (eheheh) il tempo per cucire per altri: lavoro + bambina di quasi quattro anni fanno sì che non riesca quasi a cucire neanche per me, ma chi lo sa, nella vita... mai dire mai! Però... i tremila euro ovviamente si riferiscono ai soli incassi relativi alle vendite, vero, non devo aggiungere il mio lavoro "fisso"??
      Grazie per il tuo parere, gentilissima come sempre :)

      Elimina
    3. Beh, il tuo lavoro fisso è una cosa..se il tuo lavoro da artigiana ti fa guadagnare tantissimo, allora è il caso di aprire una partita iva, ma per quello che mi riguarda il 'rischio' di guadagnare tali somme è veramente minimo :D
      Grazie a te!!!

      Elimina
    4. Neanche ce l'ho un lavoro da artigiana... è solo un pensiero mooolto remoto!
      Penso anch'io che, se mai decidessi di imbarcarmi in questa avventura, difficilmente rischierò di guadagnare così tanto LOL
      Buona serata :)

      Elimina

I tuoi commenti sono un vero toccasana per il mio blog! Grazie per il tuo contributo :*